Denuncia per Furto in Negozio

denuncia per furto in negozio

Tra i reati che più frequentemente sono oggetto di denuncia c’è il furto in negozio. Soprattutto i supermercati sono frequentemente oggetto di furti in negozio, tant’è che spesso un servizio di vigilanza privato è attivato presso gli esercizi commerciali per scongiurare tale crimine.

Dal punto di vista strettamente legale il furto in negozio, nella quasi totalità dei casi, si presenta come furto aggravato, che è reato procedibile di ufficio e non necessità pertanto della querela di parte ai fini della procedibilità.

Quindi una denuncia per furto in negozio sarà idonea e sufficiente a determinare l’instaurazione di un processo penale a carico del soggetto accusato.

Le circostanze aggravanti che più spesso sono contestate nel caso di denuncia per furto in negozio sono quella di aver agito su bene esposto alla pubblica fede, nonché quella di aver agito con destrezza, oppure con violenza sulle cose o con mezzi fraudolenti (è il tipico caso del soggetto che abbia manomesso o asportato il dispositivo antitaccheggio per evitare di essere scoperto).

Vi è da dire che una denuncia per furto in negozio, se il soggetto è colto nell’atto di commettere il reato (in termini legali: flagranza di reato), potrà comportare l’arresto del soggetto colpevole, circostanza che avviene molto di frequente nella prassi giudiziaria. In tale caso il soggetto arrestato per un furto in negozio sarà con ogni probabilità processato con rito direttissimo, che prevede l’udienza di convalida dell’arresto e la celebrazione del processo generalmente il giorno successivo all’arresto stesso.

Nel caso in cui invece l’accusato non sia stato colto sul fatto (mentre cioè era nell’atto di asportare merce dall’esercizio commerciale) la denuncia per furto in negozio porterà generalmente ad un processo a piede libero, nel quale l’accusato verrà chiamato a rispondere del reato.

Dal punto di vista della pena applicabile in caso di condanna in un procedimento instaurato a seguito di denuncia per furto in negozio, questa sarà da due a sei anni di reclusione e da Euro 927 a Euro 1.500 di multa (se verrà riconosciuta sussistente una sola circostanza aggravante); qualora invece siano riconosciute sussistenti due o più circostanze aggravanti del reato di furto la pena potrà oscillare tra i tre e i dieci anni di reclusione e tra i 206 e i 1.549 Euro di multa.

Avvocato Penalista Roma

Assistenza Legale immediata