Giuseppe Migliore - Avvocato Penalista Roma

Conseguenze denuncia


Denuncia per Calunnia cosa si rischia

Spesso la persona che sappia di aver ricevuto una denuncia per calunnia si chiede quali rischi corra, e quali possano essere le conseguenze di tale evento, anche in tema di eventuale risarcimento danni per la calunnia commessa.

Si ricorda che il delitto di calunnia consiste nella falsa attribuzione di un reato nei confronti di una persona che si sa innocente: in altre parole accusare falsamente qualcuno di un reato, essendo ben consapevoli della falsità delle accuse.

E’ bene notare come la calunnia sia un reato procedibile di ufficio, talché per l’inizio di un procedimento penale non sarà necessario che qualcuno presenti una querela o una denuncia, ma basterà che l’Autorità Giudiziaria venga a conoscenza del fatto.

Nel caso di denuncia per calunnia si rischia innanzitutto l’apertura di un procedimento penale, la cui competenza sarà incardinata presso la Procura della Repubblica del luogo in cui sia stato commesso il reato: l’eventuale processo penale si svolgerà innanzi al Tribunale in composizione monocratica, salvo il caso di particolari forme aggravate del reato, che fanno attribuire la competenza al Tribunale in composizione collegiale.

Con riferimento alla pena irrogabile da parte del Tribunale, i rischi di una denuncia per calunnia sono la reclusione da due a sei anni per la fattispecie ordinaria, pena che potrà subire un aggravamento se il falso reato attribuito alla persona innocente avrebbe potuto essere punito con una pena superiore nel massimo ai dieci anni di reclusione.

La pena sarà invece da quattro a dodici anni di reclusione se dalla calunnia sia derivata un’ingiusta condanna a pena superiore a cinque anni, e da sei a venti anni se dalla calunnia sia derivata un’ingiusta condanna all’ergastolo.

Ma i rischi di una denuncia per calunnia non si esauriscono nell’eventuale pena che potrà essere inflitta in caso di condanna: infatti il colpevole, se la persona offesa dal reato si sia costituita parte civile, potrà essere condannato al risarcimento dei danni per la calunnia commessa.

L’entità del danno da risarcire potrà dipendere da molti fattori, e potrà accadere che il Giudice penale emetta condanna generica al risarcimento del danno, riservando ad un successivo giudizio civile la determinazione esatta dell’ammontare del risarcimento.